Il lusso

Da alcuni anni sono abbonato alla rivista Time.

E’ una splendida rivista: formato snello (a differenza dei nostri pesanti e pedanti magazine), ottimi articoli, splendide foto, pubblicità ridotta all’osso,  la maggior parte degli articoli sono di interesse internazionale.  E soprattutto non vi trovo traccia di tifo, tipico della maggior parte dei giornali e magazine italiani.

Tra l’altro ha un’impronta liberal (e quindi una certa vicinanza con i democratici americani) alla quale mi sento molto vicino, ma nonostante questo  sono capaci di criticare entrambe le fazioni politiche americane. E questo per me è il merito maggiore della rivista!

Ogni tanto però non comprendo alcune delle (poche) pubblicità che compaiono nella rivista. Avendo una tiratura globale immagino che ogni pubblicità abbia un costo elevato, quindi spesso gli inserzionisti sono importanti multinazionali del lusso.

In particolare una pubblicità mi ha lasciato veramente perplesso: un vettore del sud-est asiatico pubblicizzava la “prima classe reale” di alcuni suoi aerei. Si vede una bella donna seduta piacevolmente pensierosa vicino ad un finestrino. Più o meno la traduzione di quello che pensa è: “Io non sono la stessa persona per ogni volo. Il mio mondo è il lusso, ma il modo in cui godo di questo lusso (difficile da tradurre in italiano “how to luxuriate”!) cambia con il mio stato d’animo[…]”

E via con altri pensieri piuttosto banali su come si gode la vita.

Ma a chi è rivolto quello spot? Quante persone fra i lettori del magazine si possono permettere un viaggio di quella categoria e possono essere sedotti dal messaggio pubblicitario?

Un volo in quella classe reale costerà come una parte consistente dello stipendio annuale del 99% dei lettori del giornale.

Allora forse quella pubblicità intende colpire proprio noi 99%: vedendo la classe reale ci convinciamo che forse un po’ di quella “regalità” la troveremo negli angusti sedili della classe economica.

E leggendo i pensieri di quella bella donna non ho potuto fare a meno di ricordare alcuni film di Fantozzi alle prese con qualche mega direttore galattico.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...