eurovision

In questi mesi di crisi europea sembra che la costruzione dell’Europa Unita sia un processo interrotto e senza futuro.

Ieri ho assistito all’evento Eurovision, il festival europeo della canzone. Il festival che il nostro paese  e la RAI hanno snobbato per tanti anni dando prova di grande provincialismo.

E’ stata una gioia sentire le canzoni di 42 paesi diversi, vedere gli artisti più improbabili (fantastici i gruppi Irlandesi, Turchi e Moldavi, indimenticabili le nonnine Russe) o più incredibili (ho sentito voci fantastiche dall’Albania, Cipro e Francia) ed i loro supporter di così tanti paesi diversi, guardare le cartoline che dopo ogni canzone il paese ospitante (l’Azerbaigian) mostrava facendomi scoprire un paese inaspettato che fino a ieri non avrei saputo indicare su un mappamondo.

Guardando questa manifestazione ho pensato che l’Europa è un gran bel continente, con una variabilità culturale e geografica incredibile e che il nostro futuro non può che essere in una maggiore integrazione politica e sociale.

Ah: ha vinto la Svezia!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a eurovision

  1. fra3fra ha detto:

    Mi spiace essermelo perso quest’anno ma è un festival davvero bello! L’ho scoperto l’anno scorso e non so perchè sia così poco conosciuto… I soliti provinciali, hai proprio ragione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...